Accedete, per favore

Per questa funzione devi registrarti o effettuare il login.


LEROS

CROCIERA IN CAICCO ALL’ISOLA DI LEROS

Leros è un'isola dal clima ideale e per una vacanza tranquilla ed all’insegna della salute. Sempre verde, con molte baie invitanti e splendide spiagge sabbiose, Leros ha il “potere” di calmare l’animo del visitatore con il suo paesaggio semplice e tranquillo. Non molto turistico è invece il porto principale di Lakki, uno dei migliori esempi di architettura Art Deco in Grecia. E 'stato progettato dagli architetti di Mussolini nel 1923 e, anche se a dispetto della volontà del dittatore, la capitale è stata successivamente spostata sopra il villaggio di Platanos. Il resto dell'isola è verde con splendide spiagge e baie di grandi dimensioni. Leros è la base di partenza ideale per gite in barca verso la costa della Turchia e tutte le altre isole del Dodecanneso.

INFORMAZIONI SU LEROS

Situata tra Patmos e Kalimnos, Leros è un'isola con molte belle baie. Inded è una di queste e viene utilizzata come porto principale, Lakki che è anche il più grande ed il più sicuro delle isole del Dodecaneso. Senza alte montagne, ma con molto verde e soprattutto con molti alberi di pino, ha una superficie di 53 km quadrati e una linea costiera di 71 km. Ha una popolazione di oltre 8.000 abitanti, la maggior parte dei quali sono concentrati in Lakki e tre altri insediamenti che sono molto vicini tra di loro. Platanos, che è la capitale, Aghia Marina, secondo porto dell'isola, e Panteli. Platanos è la capitale dell 'isola ed stata costruita ad anfiteatro sotto l'imponente castello, con le sue case tradizionali, i vicoli e stradine strette, la piazzetta con un platano centrale ed il Municipio sul lato. Il gruppo archeologico è conservato presso il Municipio e in alto al paese, alle pendici del castello, si trova la vecchia chiesa di Aghia Paraskevi. Il castello merita sicuramente una visita. Da qui si può ammirare la costa che sembra ornata da pizzo, le belle spiagge di sabbia e l'azzurro intenso del mare. Dalla piazza di Platanos imboccando una stradina in discesa e percorrendola per ciraca 500 metri arriveremo alla pittoresca Aghia Marina, secondo porto dell'isola. Ci sono pochi resti della città antica qui. Le due città sono uniti tra loro. -A sud di Platanos che è il terzo insediamento, troviamo Panteli sita sul retro di una baia con lo stesso nome della città che ha una bellissima spiaggia di sabbia. Tutti e tre questi insediamenti sono ora uniti dalle costruzioni delle case che seguendo i contorni naturali del terreno. Il porto principale dell'isola è Lakki, è situato nella baia che è molto ben chiusa e sicura. Grandi edifici, strade larghe e un sacco di verde gli conferiscono un aspetto completamente diverso da quello dei villaggi che si incontrano sono visitando l'isola di Leros. Alinda è un villaggio bellissimo di mare con una spiaggia di sabbia ampia e con il mare pulito. Si trova a 3 km a nord-ovest di Platanos nella parte posteriore della baia di Alinda (o Aghia Marina). A ovest della baia di Aghia Marina e molto vicino alla baia di Gourna (ad una strana forma di colletto) vi è sito due mangifiche spiagge di sabbia, Kokkalis e Drymonas. Questa regione vi si trovano anche i pittoreschi Aghios Isidoros. Sulla punta più settentrionale di Lero vi si trova la baia di Partheni che ha lo stesso nome dell’isolotto di Archangelos sito al suo ingresso. Ha 9 km da Platanos è sito il tempio della (Vergine) Parthenos Artemis che ha preso anche il nome del luogo dove è stato costruito. L'aeroporto è posizionato vicino a Partheni. Xerokambos è un antico insediamento balneare all'estremità meridionale dell'isola a circa 8 km da Platanos. Si trova dietro una baia stretta con lo stesso suo nome e offre una bellissima spiaggia ed un mare con acqua spumeggiante e pulita.

STORIA DELL'ISOLA DI LEROS

Leros è stata abitata fin dalla preistoria. I primi abitanti furono probabilmente i Pelasgi, i Lelegi ed i Cari. Più tardi vennero i Dori che furono in seguito espulsi dagli Ioni. Da questo momento in poi Leros fu strettamente collegata con i centri del Mar Ionio e con Mileto in particolare. Questa fase della storia dell’isola è stata seguita dall'occupazione dei Persiani, che si ritirarono dopo la sconfitta subita in Grecia. Nel 1316 i Cavalieri dell'Ordine di San Giovanni divennero i governanti dell'isola. Dal 1455 al1527 cifurono ripetuti attacchi da parte dei pirati intenzionati a catturare l'isola. Dal 1522 fu occupata dai turchi i quali vi rimasero fino al 1821, quando la guerra d'indipendenza greca scoppiò e divenne parte dello stesso stato libero. Nel 1912 Leros è stata occupata dagli italiani come le altre isole del Dodecaneso. L'occupazione italiana si è concluse nel 1943, quando i tedeschi assunto il controllo. Durante l'occupazione italiana importanti opere di fortificazione sono state eseguite insieme anche ad creazioni di eserciti militari. Una nuova città fu creata anche vicino a Lakki, con la sua architettura speciale, che era unica per l'Europa del periodo tra le due guerre mondiali. L’isola di Leros fu finalmente unita alla Grecia nel 1948. Skala divento il porto più sicuro e principale di tutta la zona. Magazzini di grandi dimensioni furono costruiti insieme a castelli e residenze signorili come protezione contro gli attacchi dei pirati. Nel 1659 i Veneziani distrussero l'isola e nel 1669 l'isola cadde sotto l'occupazione turca. L'isola di Patmos fu finalmente liberata nel 1948 e si uni con il resto della Grecia.

DA VEDERE
  • Monastero di Panaghia Kyra (la Madonna)
  • Cappella di Aghios Isidoros in Alinda costruito su un isolotto
  • Chiesa di Panaghia tis Gourlomatas risalente al 14° secolo
  • Monasteri di Aghios Sofronios e Aghioi Saranda in Alinda
  • Chiese di Aghios Spiridonas, Aghios Zacharias, Aghios Ioannis tou Theologou e Aghios Georgios all'ingresso della baia di Lakki
  • "Bourtzi", una fortezza romana all'entrata del porto di Aghia Marina.
  • "Castello di Platanos", costruito su antiche rovine durante il periodo bizantino. Gli scavi hanno rivelato una tomba del 7° secolo avanti Cristo
  • "Palaiokastro", sezioni di muro dell'antica acropoli dal 4° secolo avanti Cristo che sono sopravvissute
  • Team di Assistenza
  • S.OkumusS.Okumus
    Il Fondatore & CEO
    soguletyacht.net

  • I.OkumusI.Okumus
    Relazioni con clienti
    ioguletyacht.net

  • E.KantarmisE.Kantarmis
    Responsabile Operativo
    ekguletyacht.net

  • E.AriE.Ari
    Direttore vendite
    eaguletyacht.net

  • A.KantarmisA.Kantarmis
    Consulente vendite
    akguletyacht.net

  • K.Cemal DikK.Cemal Dik
    Consulente vendite
    kdguletyacht.net

  • S.Ates DogangunS.Ates Dogangun
    Il Responsabile Contabilita
    saguletyacht.net

  • O.PorkarO.Porkar
    Il Responsabile Delle Tecnologie Informatiche
    opguletyacht.net

  • F.CelikF.Celik
    Assistente d'ufficio
    fcguletyacht.net